Associazione Subacquei Versilia

Associazione Sportiva Dilettantistica

 

 

 

logo fipsas

 

 

CONI

logo del coni 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

10 regole

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Protezione Civile

L’attività di protezione civile svolta dai sommozzatori del sub versilia  viene eseguita in particolare con il gommone attrezzato a tale scopo con a bordo particolari attrezzature utilizzate per effettuare eventuali recuperi e interventi subacquei. Oltre a tale iniziativa l’associazione da oltre 12 anni effettua durante il periodo estivo in collaborazione con il comune di forte dei marmi e la capitaneria di porto di viareggio e di forte dei marmi un servizio di pattugliamento collaborando per garantire la sicurezza in mare durante la balneazione.

 

GOMMONE ATTREZZATO PER INTERVENTI DI PROTEZIONE CIVILE

Caratteristiche del mezzo nautico  


 

 
Recupero rete
Base gommone
Staff recupero

INTERVENTO DI RECUPERO DI UNA RETE POTENZIALMENTE PERICOLOSA PER LA BALNEAZIONE RINVENUTA NEL FONDALE MARINO, EFFETTUATO SOTTO IL PONTILE DI FORTE DEI MARMI.


 

 
Recupero di una vecchia rete abbandonata sul fondo
Interventi subacquei autorizzati dalla Capitaneria di Porto di Forte dei Marmi
SOMMOZZATORI DEL NUCLEO PROTEZIONE CIVILE DURANTE LA PULIZIA DEI FONDALI
MARINI SOTTO ED INTORNO AL PONTILE DI FORTE DEI MARMI

 

ESERCITAZIONI: DIMOSTRAZIONE RECUPERO UOMO IN MARE

 

 
ALCUNI RESTI DELLA MANCINA IN UN MOMENTO DI ACQUA CHIARA
RESTI SUBACQUEI DELLA VECCHIA MANCINA
PREPARATIVI PER ESEGUIRE UN INTERVENTO SUBACQUEO CON LA SORBONA PER ASPIRARE LA SABBIA INTORNO AI RESTI DELLA VECCHIA MANCINA VICINO AL PONTILE DI FORTE DEI MARMI

 

 
Tartaruga liberata dalle maglie di una rete da pesca
DOPO LE CURE FATTE DAL WWF LE TARTARUGHE CARETTA CARETTA VENGONO LIBERATE DI FRONTE ALLA COSTA DI FORTE DEI MARMI DAI SOMMOZZATORI DELLA PROTEZIONE CIVILE SUB VERSILIA IN COLLABORAZIONE CON LA CAPITANERIA DI PORTO DI VIAREGGIO E DI FORTE DEI MARMI.

 

 


 

 

ATTIVITA' DI ARCHEOLOGIA SUBACQUEA

Sommozzatori della Protezione Civile dell’Associazione Subacquei Versilia sotto l’egida della soprintendenza all’archeologia della regione Lazio, insieme ai sommozzatori carabinieri, dell’aeronautica militare, all’archeo club Italia, nelle acque dell’isola di Ponza hanno recuperato e portato alla luce circa 200 anfore romane lavorando a turno a 30 metri di profondità.


 

SCARICANDO IL FILE  POTRETE VEDERE ALTRI INTERVENTI IMPORTANTI DEL NUCLEO SOMMOZZATORI PROTEZIONE CIVILE, EFFETTUATI IN COLLABORAZIONE CON: 

- CAPITANERIA DI PORTO DI VIAREGGIO E FORTE DEI MARMI;

- VIGILI DEL FUOCO;

- POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI FORTE DEI MARMI;

- COMUNE DI FORTE DEI MARMI.

 

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza utente. Leggi tutto